Login

Lost your password?
Don't have an account? Sign Up

Belcanto Voice Training

Il Belcanto Voice Training è una metodologia didattica vocale che si origina dopo più di venti anni di pratica performativa lirica internazionale e da oltre dieci anni di docenza sul campo e di studio interdisciplinare sul fenomeno voce. Il metodo è costituito da fondamenti razionali  ridisegnando lo statuto dell’arte del canto. Il canto ritrova nel Metodo una sua dignità epistemologica con le sue basi positive ed empiriche divenendo scienza del canto .

Il Belcanto voice training è una pedagogia vocale che se da un lato non prescinde dall’apporto fecondo della scienza e dei suoi correlati non esclude il suo corredo di codifiche propriocettive specifiche e proprie della scienza del canto e della ars canendi.

Il metodo trascende i limiti oggettivi degli empirismi pedagogici e la  diffusa tendenza di didattiche  immaginative-metaforiche-imitativa e misteriosofiche.

Il Belcanto Voice Training ridisegna e reinterpreta gli apporti storici della didattica vocale in una cornice unitaria di senso e con i necessari  e non facoltativi ancoraggi ed apporti nel mondo della scienza ed in particolare della foniatria artistica nel pieno rispetto dell’autonomia dei rispettivi ambiti. Il Metodo di canto fornisce codifiche consapevoli e protocolli esecutivi e tecnici per la coordinazione di  processo sistemico ed articolato in armonia con le leggi della fisiologia e dell’acustica e con le essenziali codifiche estetiche e vocali della scuola di canto italiana.

botta_1
Botta_3
belcanto
voice
training
Una filosofia della voce deve rispondere primariamente al senso profondo del canto ritrovando in esso motivazioni non solo di natura artistica ma primariamente simboliche, metafisiche e culturali. La filosofia concorre a ritrovare i fondamenti dell’arte del canto e in ultimo della fisiologia dell’atto fonatorio.

Affrontare un percorso educativo vocale significa in qualche modo decentrarsi temporaneamente e arginare il rischio di ricettari estetici, tecnici e vocali. Il decentramento del conduttore vocale o maestro di canto fa il paio con il decentramento percettivo del cantore che avverte nel canto  una arte sfuggevole fatta di processi psicofisici e di motricità fisica  ad alta differenziazione e nel contempo di alte competenze sincinetiche di forze muscolari talora antagoniste

Il canto è un sistema aperto e multidimensionale non sono solo elementi fisiologici,anatomici o meri processi neuro motori a segnare la sua forma ma primariamente elementi considerati a torto estranei ed irrelati come la cultura, la famiglia, i traumi, la sensibilità, la musicalità, visioni, credenze, fede, amori

Controllo potenza e qualità

Condividi: